Prof. Giampaolo PAPI


Che cos'è la tiroide

 

La tiroide è una ghiandola endocrina che sintetizza e secerne due ormoni di vitale importanza per i processi metabolici di tutti i tessuti del nostro organismo: la Tiroxina (T4) e la Triiodotironina (T3). Gli ormoni tiroidei svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo fetale, nel metabolismo muscolo-scheletrico, nelle funzioni del sistema nervoso centrale e periferico, nell’attività della pompa cardiaca e nel controllo dell’assetto endocrino-metabolico generale.
Le malattie della tiroide sono numerose e di eziologia diversa.
La diminuzione dei livelli circolanti degli ormoni tiroidei induce uno stato di
ipotiroidismo, mentre l'aumento delle concentrazioni sieriche di T4 e T3 causano una condizione di ipertiroidismo.
La carente assunzione di Iodio con la dieta predispone alla formazione di
noduli tiroidei. E' stato calcolato che la tiroide di un adulto, per funzionare al meglio, ha bisogno di almeno 150 microgrammi al giorno di Iodio. Se vengono introdotte quantità inferiori al fabbisogno giornaliero, la tiroide cerca di compensarne la carenza iodica ipertrofizzandosi (cioè aumentando di volume) e tale sforzo di compensazione può provocare la formazione di noduli.